Acidatura al plasma

Riduzione degli strati di ossido, rimozione dello strato fotoresistente, incenerimento delle matrici, ...

Avviare la richiesta

 

L'acidatura al plasma consiste nella rimozione di materiale dalle superfici mediante processi al plasma. Si definisce anche acidatura a secco, perché i processi di acidatura convenzionali vengono eseguiti chimicamente in umido con acidi aggressivi. Il plasma dei gas di processo trasforma il materiale da incidere dallo stato aggregato solido allo stato gassoso e la pompa per vuoto serve ad aspirare i prodotti gassosi. Mediante l'applicazione di maschere, è possibile incidere solo superfici o strutture parziali. L'acidatura al plasma viene eseguita solo nel plasma a bassa pressione poiché, per ottenere effetti di acidatura significativi è necessario un tempo di trattamento più lungo e quasi tutti i gas di acidatura possono essere utilizzati solo nel plasma a bassa pressione .

Per l'acidatura al plasma esistono diverse applicazioni. Per ottimizzare il processo di acidatura, è disponibile una grande varietà di gas di processo , con possibilità di selezione tra 3 processi base di acidatura.

Acidatura ionica

A seconda del tipo di applicazione, denominata anche "acidatura fisica", "sputtering" o "microsabbiatura".

I gas di processo sono l’argon o altri gas nobili, che formano ioni, ma non radicali. L'effetto dell'acidatura si basa sul rilascio di atomi o molecole dal substrato per effetto dell'energia cinetica degli elettroni accelerati nel campo elettrico.

Applicazioni: 

  • Microstrutturazione di superfici, ad esempio per migliorare l'adesione ("microsabbiatura")
  • Bombardamento di una fonte di deposizione di vapore ("sputtering")

 

Poiché l'acidatura ionica non ha effetti chimici, funziona su quasi tutti i substrati (poco selettiva). L'effetto di acidatura del plasma avviene quasi esclusivamente nella direzione di accelerazione degli ioni. L'effetto è fortemente anisotropo

Acidatura chimica al plasma

Si utilizzano gas di processo le cui molecole, nel plasma, vengono scomposte prevalentemente in radicali. L'effetto di acidatura si basa principalmente sulla reazione dei radicali con gli atomi o molecole del substrato e sulla loro conversione in prodotti gassosi di degradazione.

Principali applicazioni: 

  • Riduzione degli strati di ossido
  • Rimozione dello strato fotoresistente ("spellatura")
  • Incenerimento delle matrici per l'analisi
  • Acidatura di PTFE
  • Strutturazione e microstrutturazione di semiconduttori

L'acidatura al plasma è molto selettiva, il che significa che i gas di processo e i substrati devono essere perfettamente compatibili tra loro. L'effetto dell' acidatura è isotropo, ovvero ha lo stesso effetto su tutti i lati.

Acidatura ionica reattiva

I gas molecolari formano nel plasma radicali e ioni con carica positiva. Per il processo di acidatura si possono sfruttare l'effetto reattivo dei radicali e l'energia cinetica degli ioni, a condizione che l'eccitazione del plasma sia tale da accelerare gli ioni nel campo elettrico e da proiettarli sul substrato.

L'acidatura ionica reattiva combina gli effetti dell'acidatura ionica e dell'acidatura al plasma: si viene a creare un effetto di anisotropia e possono essere incisi anche materiali che non reagiscono chimicamente ai radicali. In tal modo, aumenta però soprattutto il tasso di acidatura. Il bombardamento con ioni determina uno stato di eccitazione delle molecole del substrato, che diventano molto più reattive.

Uso: 

  • soprattutto per l'acidatura di semiconduttori

Acidatura PTFE

La tecnologia al plasma Diener electronic può essere utilizzata anche per incollare materie plastiche considerate "non adesive" per la loro bassa energia superficiale. Nel caso del polipropilene (PP), del polietilene (PE) o del poliossimetilene (POM), ciò avviene mediante attivazione nel plasma di ossigeno. Per la plastica con la più bassa energia superficiale, il PTFE, non è sufficiente un processo di attivazione. I legami di fluorocarbonio non possono essere disgregati nel plasma di ossigeno.

Tuttavia, nel plasma di idrogeno, i radicali dell'idrogeno si combinano con gli atomi di fluoro del PTFE, scindendo così i legami di carbonio. Il gas fluoruro di idrogeno viene aspirato, lasciando come residuo composti di carbonio insaturi, ai quali le molecole di liquido polare possono legarsi perfettamente.

L'acidatura è caratterizzata da una colorazione brunastra della superficie in PTFE. 

Domande frequenti

È possibile incidere il metallo?

In linea di principio l'acidatura dei metalli è possibile, ma solo con gas altamente corrosivi, che a loro volta possono corrodere il metallo. Per aumentare  l'effetto di acidatura, i pezzi possono essere preriscaldati o, se nel sistema al plasma è installato un riscaldatore,  riscaldati in modo continuo .

Quali materie plastiche possono essere incise mediante acidatura?

Con questi processi si incidono soprattutto le superfici plastiche.

 L'acidatura è molto importante per le plastiche  difficili da rivestire e incollare quali  POM, PPS PTFE.  L'aumento della superficie consente di ottenere una migliore adesione .

Tipici gas di acidatura sono l'ossigeno, vari composti di fluoro / cloro, ma anche l'idrogeno.

Si possono incidere con acidatura il vetro e la ceramica?

 L'acidatura al plasma di vetro sottovuoto è laboriosa e costosa. Il vetro viene rimosso lentamente dalle particelle di gas ionizzato Il vetro è costituito principalmente da SiO2 e può quindi essere inciso con idrocarburi fluorurati (con l'aggiunta di ossigeno) .

Il basso tasso di asportazione e i lunghi tempi di lavorazione associati determinano i costi elevati di tali processi.

La ceramica (come ad es.: Al2O3) può essere incisa con gas corrosivi e non corrosivi  .

I gas corrosivi comprendono tutti i gas clorurati e fluorurati . Tra i gas non corrosivi si annovera l’argon.

In generale, si può affermare che i gas contenenti fluoro hanno un tasso di asportazione più elevato rispetto ad altri gas non corrosivi , mentre i gas contenenti cloro hanno un migliore effetto di acidatura rispetto ai gas non corrosivi.

Al2O3 può essere inciso in modo ottimale con gas contenenti fluoro.

+49 7458 99931-0

Contatti telefonicamente un esperto

info@plasma.com

Ci comunichi la sua richiesta

Richiedere un preventivo

Sa esattamente cosa le serve?