I rivestimenti in parylene sono biocompatibili

  • Il parylene è anche resistente a tutti i fluidi corporei.
  • Con un rivestimento conforme e delle proprietà di barriera, i componenti impiantati sono completamente protetti dai fluidi corporei. ad es. il pacemaker cardiaco.
  • Protezione del corpo dai componenti solubili dei dispositivi medici e degli impianti.
  • Abrasione minima (meglio di PTFE) e molto buone proprietà di scorrimento permettono un facile inserimento di stent, cannule, cateteri.
  • Rivestimento di strumenti medici, in particolare per la chirurgia mini-invasiva
  • Il parylene è stabile rispetto a tutti i processi di sterilizzazione comuni.
  • Certificazione US FDA per il contatto con gli alimenti
  • Certificato secondo la norma ISO 10993 - Proprietà biologiche e biocompatibilità dei dispositivi medici
  • Aree di applicazione, specialmente per parylene N e C.