Modifica della tensione superficiale

L’aumento o la diminuzione della tensione superficiale (o della energia di superficie) delle superfici solide è una delle applicazioni più significative della tecnologia del plasma. Una tensione superficiale elevata comporta:

  • buona bagnabilità da parte dei liquidi e quindi
  • buona adesione di vernici, inchiostri di stampa, adesivi, saldature
  • buone proprietà filtranti dei materiali porosi

Una bassa tensione superficiale comporta:

  • idrorepellenza, quindi
  • tessuti impermeabili
  • superfici anti-sporco e autopulenti
  • completa resistenza ai liquidi reattivi
  • epilamizzazione: evitare la deliquescenza di oli lubrificanti

Per ottenere un'elevata tensione superficiale:

Per ottenere una bassa tensione superficiale:

  • mediante rivestimento al plasma con polimeri idrofobi , in particolare con l'uso di monomeri di fluoro come gas di processo e polimerizzazione in strati simili a PTFEo a HMDSO e polimerizzazione in strati simili al quarzo.

Nel video è illustrato l'effetto dell'attivazione al plasma sulla tensione superficiale

torna al glossario

+49 7458 99931-0

Contatti telefonicamente un esperto

info@plasma.com

Ci comunichi la sua richiesta

Richiedere un preventivo

Sa esattamente cosa le serve?