Fluoruro di polivinile (PVF)

Il fluoruro di polivinile (PVF) ha praticamente la stessa struttura del PVC. Unicamente il cloro alogeno è sostituito dal fluoro alogeno. Tuttavia, poiché il legame dell'atomo di fluoro è molto più stabile rispetto a quello del cloro, il PVF è chimicamente molto più robusto e presenta una stabilità meccanica più elevata e una maggiore resistenza alle temperature.

Il PVF viene utilizzato praticamente solo come pellicola, soprattutto nel caso di elevati requisiti meccanici e termici.

Il PVF è noto con il nome commerciale Dupont Tedlar.

Un altro polimero chimicamente affine è il fluoruro di polivinilidene PVDF, in cui non solo l'atomo di cloro nel monomero del PVC è sostituito dal fluoro , ma anche da un atomo di idrogeno. Il PVDF non è tanto interessante per la tecnologia delle materie plastiche, quanto come componente elettrico, per il comportamento piezoelettrico e ferroelettrico.

torna al glossario

+49 7458 99931-0

Contatti telefonicamente un esperto

info@plasma.com

Ci comunichi la sua richiesta

Richiedere un preventivo

Sa esattamente cosa le serve?