Chimica del plasma

Sono poche le reazioni chimiche che si verificano spontaneamente, cioè semplicemente mescolando i partner di reazione. Molto più spesso è necessario fornire energia di attivazione, anche se la reazione è "esotermica", vale a dire se avviene un rilascio di energia durante l'intera reazione. La fornitura di energia avviene generalmente tramite aumento della temperatura. In tutti i casi summenzionati, la reazione chimica è solitamente connessa ad un notevole aumento della temperatura. Questo aspetto è problematico se la reazione chimica avviene su un substrato sensibile alla temperatura. Nel plasma a bassa pressione l'eccitazione avviene in assenza o con bassissimo aumento della temperatura. Nel caso di eccitazione ad alta frequenza gli ioni, i radicali e gli atomi rimangono per lo più freddi (vedere anche ⇒ Plasma freddo), ma sono altamente reattivi, cioè reagiscono spontaneamente con altre particelle per formare nuovi legami. Un grande vantaggio della chimica del plasma deriva dal fatto che i substrati sensibili alla temperatura non vengono sollecitati.

torna al glossario

+49 7458 99931-0

Contatti telefonicamente un esperto

info@plasma.com

Ci comunichi la sua richiesta

Richiedere un preventivo

Sa esattamente cosa le serve?